DeLorean Dmc-12s

Meglio al DeLorean Dmc-12s o la DeLorean Dmc-12 che il dott. Emmet Brown e il giovane Marty McFly utilizzano in Ritorno al Futuro? Si tratta della trilogia di Robert Zemeckis che racconta il viaggio nel futuro e nel passato dei due, grazie all’utilizzo della macchina del tempo, appunto la DeLorean, che ora può tornare in vita.

DeLorean Dmc-12, la vettura nata tra gli anni ’70 e ’80

DeLorean Dmc-12

La storica DeLorean Dmc-12, meglio nota anche come DeLorean – visto che è stata l’unica vettura prodotta della casa americana – nacque nel 1976 quando Collins, primo ingegnere e disegnatore completò il prototipo. Io origine la vettura doveva avere un motore rotativo Wankel.

Per risparmiare carburante, si decise di dotare la DeLorean con un motore V6 Douvrin. Tutto perfetto, tranne lo chassis. La coppia Collins-DeLorean decise di puntare tutto sulla tecnologia ERM (Elastic Reservoir Moulding), che puntava a migliorare le caratteristiche di peso abbassando presumibilmente i costi di produzione. Purtroppo non fu così per quella vettura la cui carrozzeria era nata dalla matita di Giugetto Giugiaro.

DeLorean Dmc-12s, torna in vita la vettura di Ritorno al Futuro

Una vettura divenuta un’icona grazie al film e che ora può tornare in vita. Come? La DeLorean Motor Company sembra che abbia deciso di tornare a produrre la vettura in una serie limitata. Si tratta di una nuova DeLorean Dmc-12, in chiave moderna. A confermare il ritorno della mitica vettura, sono le dichiarazioni di James Espey, vicepresidente della DeLorean Motor Company, e anche dalle news sul sito ufficiale dell’azienda.


CHIEDI UN PREVENTIVO PER LA TUA NUOVA AUTO – PICANO RENT


Facciamo però ordine. La nuova vettura, o meglio il ritorno della DeLorean è possibile grazie ad una legge presente in America. Infatti grazie alla presenza della Low Volume Motor Vehicle Manufacturers Act, la casa americana potrà riportare alla luce l’iconica vettura. Questa legge consente alle piccole case automobilistiche, come la DeLorean Motor Company, di produrre un massimo di 325 auto all’anno.

Queste vetture devono essere costruite insieme a tutte le parti di ricambio originali. Qualcosa di realizzabile, grazie al fatto che poco prima dell’uscita del film al cinema (1985), la DeLorean fallì. Quando la storica casa americana chiuse i battenti, le vetture prodotte furono pochissime, mentre i pezzi di ricambio ve ne erano bizzeffe. Pezzi che riempiono ancora il magazzino di ricambi presente lì. Condizioni che portano il progetto della nuova DeLorean Dmc-12s a poter partire senza alcun problema.

Quello che manca per partire è l’entrata in vigore della legge che garantirà alla vettura di ottenere l’omologazione come auto classica. Quindi prima di cantar vittoria, bisognerà aspettare che le norme e i decreti, vengano approvati dal governo.

Ora tutto quello fatto a cavallo tra gli anni ’70 e ’80 può tornare in vita. Al momento non si conosce molto circa la DeLorean Dmc-12s. Possibile il cambio del motore: si saluterà il vecchio PRV V6 3500, per far spazio ad un nuovo propulsore con degli aggiornamenti tecnologici. Possibile all’interno l’impianto multimediale con Bluetooth, sedili climatizzati, controllo automatico della velocità ai fari a Led.

Circa il prezzo della DeLorean Dmc-12s, si parla di circa 100mila dollari, che sono giustificati dalla sua storia. Possibile quindi che gli appassionati diventeranno pazzi e con la voglia di viaggiare nel tempo, futuro-presente-futuro, decideranno di accaparrarsi uno dei nuovi modelli della nuova DeLorean Dmc-12s.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui